Un nuovo ed entusiasmante progetto ha arricchito, nel corso del concluso anno scolastico, il bagaglio di esperienze offerte ai ragazzi di quinta dell’I.C “A.Moro” nell’ambito del progetto PTOF. Il titolo“Film-maker: a scuola di cinema” già dice tutto sul contenuto: esplorare il mondo del cinema dal punto di vista del fare, da produttori e non da semplici fruitori di un linguaggio che, per il livello tecnico, appare di più difficile gestione e realizzazione in ambito scolastico. Così, dopo varie esperienze opportunamente predisposte per la fruizione ragionata, critica, da spettatori, ecco arrivato il momento per ribaltare i ruoli. E, in effetti, i ragazzini si sono cimentati, scelta la tematica, nella stesura di gruppo della sceneggiatura, nella realizzazione delle varie scene e nella revisione costante del prodotto che man mano si costruiva. L’entusiasmo ha contraddistinto ogni “lezione”; la creatività è stata attivata in ogni fase e la valutazione critica costantemente effettuata. Tutto ciò ha reso consapevoli i protagonisti del progetto della mole di lavoro che sta dietro ciò che da spettatori si è soliti vedere: hanno acquisito i rudimenti della grammatica del cinema, in un’ottica didattica che rientra a pieno titolo nel metodo del “fare per comprendere” e in un contesto emotivamente forte e motivante. Con la naturalezza della recitazione dei giovani attori, il linguaggio del cinema è stato il canale attraverso il quale affrontare tematiche, mai scontate, quali l’accoglienza, l’accettazione delle diversità, l’amicizia. è stata un’esperienza importante a conclusione un ciclo scolastico intenso. Il riscontro a casa è stato incredibile ed emozionante, segno di crescita per ognuno. Non è facile trasportare le proprie emozioni all’esterno ma questo lavoro fatto davvero con entusiasmo e coinvolgimento, ha dato ai nostri ragazzi la possibilità di lavorare su se stessi, di raccontarsi, di rielaborare i vissuti ed in conclusione, insieme, elaborare un progetto tutto loro con i nuovi mezzi che l’esperienza gli ha regalato. Sentirsi protagonisti e non solo spettatori è ancora di più, registi, insegna che il cinema, la televisione possono essere arte. Grazie alle nostre insegnanti che hanno creduto nelle potenzialità dei piccoli attori e grazie al regista che ha saputo lavorare con loro. Ci auguriamo che sempre più spesso le istituzioni scolastiche possano abbracciare queste grandi opportunità, in tutti i settori della didattica come evoluzione del metodo che porta i ragazzi ad essere più direttamente partecipi e protagonisti della propria istruzione. I prodotti finali, quattro cortometraggi, uno per ciascuna delle sezioni coinvolte, sono stati iscritti a vari concorsi cinematografici, anche con l’intento di diffondere esperienze e messaggi positivi che nella fucina della scuola continuamente emergono. Nel primo degli eventi calendarizzati, “Il Cinematografo International Film Festival”, i quattro corti della Primaria di Via Colombo con : "NOI SIAMO IL FUTURO" della classe 5^A, " DIVERSI O NO, MAI PERFETTI" della classe  5^B, "LA MOSSA VINCENTE" della classe 5^C e " IL CASO 5^D ovviamente della classe 5^D, sono arrivati in FINALE!

Il corto della classe 5^D, ha VINTO il PRIMO PREMIO nella sezione “CORTI REALIZZATI DALLE SCUOLE”; Il corto della classe 5^A ha VINTO il concorso "ECOFESTIVALPESIO";

Il corto della classe 5^B ha VINTO il concorso cinematografico "IL CINEMATOGRAFO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL" di Sangano (To) e si è piazzato al QUARTO POSTO del prestigioso concorso "MAURO BOLOGNINI FILM FESTIVAL" di Pistoia.

L’augurio di tutti i protagonisti è che questi siano solo i primi di altri futuri successi!! Alunni, insegnanti e genitori ringraziano i due esperti, Franco Brega e Tullia Castagnidoli, che in qualità di “registi” hanno pilotato il percorso e trasmesso passione per il cinema.